Ore 18:00
Teatro Comunale di Marano s/P

“NOTE DA FIABA”

Istituto Comprensivo Carpi Zona Centro – Carpi (MO)  

Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Pio” indirizzo musicale (Orchestra A. Pio)
Classe 1ªE unitamente all’Orchestra Scià Scià di Cooperative Sociali Nazareno e al progetto “SI può FA RE”

Lo spettacolo è il risultato di una collaborazione consolidata di più realtà: classe 1ªE a indirizzo musicale (Orchestra A.Pio), Orchestra Scià Scià (musicisti diversamente abili Cooperative Sociali Nazareno), progetto SI può FA RE (ragazzi con fragilità scolastiche Scuola A.Pio). I ragazzi, guidati dalle Prof.sse Costanza Ghirardini (italiano) e Maria Carotenuto (tedesco), reciteranno le più belle fiabe della tradizione tedesca, proposte in un dialogo tra le due lingue italiano-tedesco, creando così un connubio arricchente e di sicuro interesse. Il tutto sapientemente collegato e accompagnato dalle esecuzioni musicali delle Orchestre A. Pio e Scià Scià unite ai ragazzi del progetto SI può FA RE in un’unica grande Orchestra. Le musiche proposte sapranno amplificare le emozioni e gli affetti trasmessi dalle favole. Tutte le realtà coinvolte hanno creato il loro spettacolo con fantasia e sintesi di stili ed è naturale occasione per coinvolgere nello spirito di queste arti senza frontiere giovani e meno giovani.

Età musicisti-attori: 11-12 (1ªE) / 20-30 (Orchestra Scià Scià) / 11-13 (SI può FA RE)
N° partecipanti: 50

Orchestra A. Pio – Con l’anno scolastico 1996/97 nasceva l’indirizzo musicale nella scuola secondaria di primo grado “Alberto Pio” di Carpi. Il corso musicale si è trasformato, nel tempo, in una vera eccellenza formativa. Sin dagli inizi gli insegnanti hanno cercato di impostare la loro didattica sulla musica d’insieme; questa esperienza ha dato vita ad un’Orchestra che nel corso del tempo è uscita dalle mura scolastiche per aprirsi alle realtà sociali del territorio, costruendo con alcune di esse un rapporto straordinario, come nel caso della “Orchestra Scià Scià” della cooperativa sociale Nazareno, del coro voci e mani bianche dell’Istituto “Figlie della Provvidenza ”, del coro dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli”. Dal 2008 l’Orchestra partecipa al “Festival Internazionale delle abilità differenti”, collaborando con artisti del calibro di Elio, David Jackson (GB), Paolo Cevoli, Claudia Penoni, Orchestra Spira Mirabilis, Tim McCallum (AUS), Sandra Gayer (GB), Victoria Oruwari (GB), Fondazione Luciano Pavarotti, Rudely Interrupted (AUS), Silvia Zaru, Vito, Paola Sanguinetti, Antonio Casanova, Christopher Castellini. Dal 2013 al 2018 ha fatto parte del Sistema Italiano delle Orchestre e Cori infantili e giovanili fondato dal Maestro Claudio Abbado. Il 4 giugno 2017 l’Orchestra si è esibita in Vaticano durante la Messa di Pentecoste celebrata da Papa Francesco, insieme all’Orchestra Scià Scià del Nazareno e al coro Voci e Mani Bianche della Divina Provvidenza, in collaborazione con il Coro della Cappella Musicale Pontificia Sistina. L’evento è trasmesso in mondo visione. Dal 2015 l’Orchestra si esibisce “senza direttore”, rafforzando l’idea del lavoro d’insieme, condividendo il pensiero musicale e interpretativo: un’Orchestra che vive, suona e “respira insieme”.

Ore 20:30
Teatro Comunale di Marano s/P

Interventi e letture di ALBERTO BERTONI e ROBERTO ALPEROLI

Alberto Bertoni – è nato a Modena nel 1955. Insegna Letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni saggistiche: La poesia contemporanea (il Mulino 2012), Poesia italiana dal Novecento a oggi (Marietti 2019), Una questione finale. Poesia e pensiero da Auschwitz (Book Editore 2020). Per Einaudi ha pubblicato L’isola dei topi (2021). Come poeta in proprio ha pubblicato diverse raccolte confluite poi nel volume Poesie 1980-2014 (Aragno 2018).

Roberto Alperoli –poeta, operatore culturale e amministratore modenese (é stato Sindaco di Castelnuovo Rangone e Assessore alla cultura di Modena), ha ideato il Poesia Festival nel 2005 di cui È attualmente il Direttore. È autore di cinque libri di poesia, tra cui l’ultimo Il cielo di oggi (Incontri Editrice, 2014). Il suo sodalizio con Alberto Bertoni ed Emilio Rentocchini ha dato alle stampe due raccolte di versi “Recordare” (2011) e “Come cani alla catena’’ (2017) entrambe con introduzione di Marco Santagata, Incontri Editrice.

Interventi musicali di DUO SCONCERTO

Duo Sconcerto – Il Duo Sconcerto (Andrea Candeli, chitarra; Matteo Ferrari, flauto) è una irresistibile mistura di Arte e Tecnica: la bravura e l’affiatamento dei due musicisti, risultato di una lunghissima collaborazione, insieme alla loro totale incapacità di prendersi sul serio fa nascere una musica comprensibile a tutti dove il classico diventa all’occorrenza anche pop, sfaccettato e senza nessuna pretenziosità. Si è esibito in diversi luoghi prestigiosi tra cui il Teatro Petruzzelli di Bari, la Reggia di Reggio Calabria, la Sala Nervi della Città del Vaticano, il Teatro Bibbiena di Mantova, la Fondazione Cini di Venezia, Palazzo Pitti a Firenze e in diverse Università del territorio. Collabora con un grande numero di rinomati artisti tra cui Ugo Pagliai, Ivano Marescotti, David Riondino, Fabio Testi, Vito e Vanessa Gravina. Ha inoltre collaborato con Dario Fo e Luciano Ligabue, ha suonato con Andrea Griminelli e ha recentemente aperto un concerto di Andrea Bocelli.

A seguire (ore 21:00)

“È SILENZIO CHE VUOL DIVENTARE MUSICA…”

Istituto Comprensivo Carpi Zona Centro – Carpi Mo

 Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Pio” indirizzo musicale (Orchestra A. Pio)
Classe 2ªE unitamente all’Orchestra Scià Scià di Cooperative Sociali Nazareno e al progetto “SI può FA RE”

Lo spettacolo è il risultato di una collaborazione consolidata di più realtà: classe 2ªE a indirizzo musicale (Orchestra A.Pio), Orchestra Scià Scià (musicisti diversamente abili Cooperative Sociali Nazareno), progetto SI può FA RE (ragazzi con fragilità scolastiche Scuola A.Pio). I ragazzi, guidati dalla Prof.ssa Miriam Colasante (italiano) leggeranno testi da loro prodotti e testi d’autore sul tema dell’amicizia, creando così un connubio arricchente e di sicuro interesse. Il tutto sapientemente collegato e accompagnato dalle esecuzioni musicali delle Orchestre A.Pio e Scià Scià unite ai ragazzi del progetto SI può FA RE in un’unica grande Orchestra. Le musiche proposte sapranno amplificare le emozioni e gli affetti trasmessi dalle letture. Tutte le realtà coinvolte hanno creato il loro spettacolo con fantasia e sintesi di stili ed è naturale occasione per coinvolgere nello spirito di queste arti senza frontiere giovani e meno giovani.

Età musicisti-attori: 11-12 (2ªE) / 20-30 (Orchestra Scià Scià) / 11-13 (SI può FA RE)
N° partecipanti: 50

Orchestra Alberto Pio

Con l’anno scolastico 1996/97 nasceva l’indirizzo musicale nella scuola secondaria di primo grado “Alberto Pio” di Carpi. Il corso musicale si è trasformato, nel tempo, in una vera eccellenza formativa. Sin dagli inizi gli insegnanti hanno cercato di impostare la loro didattica sulla musica d’insieme; questa esperienza ha dato vita ad un’Orchestra che nel corso del tempo è uscita dalle mura scolastiche per aprirsi alle realtà sociali del territorio, costruendo con alcune di esse un rapporto straordinario, come nel caso della “Orchestra Scià Scià” della cooperativa sociale Nazareno, del coro voci e mani bianche dell’Istituto “Figlie della Provvidenza ”, del coro dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli”. Dal 2008 l’Orchestra partecipa al “Festival Internazionale delle abilità differenti”, collaborando con artisti del calibro di: Elio, David Jackson (GB), Paolo Cevoli, Claudia Penoni, Orchestra Spira Mirabilis, Tim McCallum (AUS), Sandra Gayer (GB), Victoria Oruwari (GB), Fondazione Luciano Pavarotti, Rudely Interrupted (AUS), Silvia Zaru, Vito, Paola Sanguinetti, Antonio Casanova, Christopher Castellini. Dal 2013 al 2018 ha fatto parte del Sistema Italiano delle Orchestre e Cori infantili e giovanili fondato dal Maestro Claudio Abbado. Il 4 giugno 2017 l’Orchestra si è esibita in Vaticano durante la Messa di Pentecoste celebrata da Papa Francesco, insieme all’Orchestra Scià Scià del Nazareno e al coro Voci e Mani Bianche della Divina Provvidenza, in collaborazione con il Coro della Cappella Musicale Pontificia Sistina. L’evento è trasmesso in mondo visione. Dal 2015 l’Orchestra si esibisce “senza direttore”, rafforzando l’idea del lavoro d’insieme, condividendo il pensiero musicale e interpretativo: un’Orchestra che vive, suona e “respira insieme”.