Ore 10:30
Teatro Comunale di Marano s/P

“Amici oltre i confini”

IC Orotelli (NU)
Classe 2ª C di Ottana

Settembre, inizia un nuovo anno scolastico con una sorpresa inaspettata: l’arrivo di una nuova alunna di nome Anna. Inizialmente la ragazza è molto timida ma con il passare dei giorni riesce a stringere amicizia prima con la compagna di banco Ginevra e poi con altri compagni della classe. Non tutti però vedono di buon occhio la nuova arrivata che si dimostra subito un’alunna esemplare, studiosa e partecipe in tutte le attività scolastiche. In un pomeriggio d’autunno mentre rientra a casa da sola dopo una passeggiata in centro con i compagni incontra alcuni ragazzi della classe che con l’intento di prenderla in giro la spingono in una pozzanghera e uno di loro riprende tutto con il telefono. Dopo questo episodio Anna si rifiuta di tornare a scuola, ma grazie all’aiuto e all’affetto degli amici i bulli capiranno il loro errore e Anna potrà tornare a sorridere.

Obiettivo: Stimolare e valorizzare l’esperienza teatrale all’interno della scuola, in quanto attività formativa capace di intrecciare diverse discipline e di sviluppare le capacità espressive e relazionali dei ragazzi. Inoltre, favorire la conoscenza di sé e dell’altro attraverso il linguaggio teatrale, e rafforzare l’autostima e la fiducia in se stessi.

Personaggi: Anna (Protagonista- nuova alunna della scuola), Ginevra (compagna di classe e migliore amica di Anna), Valeria, Leonardo, Marco, Alessandro (compagni di classe e amici di Anna), Stefano, Luca, Sara, Roberto (compagni di classe – bulli), Luisa Chelu (Insegnante della classe), Alberto Angelo (Dirigente Scolastico).
Musiche: Kensuke Ushio (musiche), alunni (effetti sonori)
Partecipanti: 19
Età: 12-13

A seguire

Ore 11:00
Teatro Comunale di Marano s/P

“LE STORIE DI BALZANO IL MENESTRELLO”

 I.C. Montecuccoli Guiglia Marano s/P (MO)
Classe 5ª di Roccamalatina

A conclusione del laboratorio di lettura espressiva VOCI-IN-AZIONE i bambini presenteranno 4 storie: “L’uovo nero” da una fiaba di Luigi Capuana, “Isabella non ride più” e “La principessa Roccamalatina” di Silvia Roncaglia, e infine “La principessa che non ride mai” dalle fiabe di Italo Calvino. Attraverso un lavoro sulle possibilità espressive della voce, i bambini hanno sperimentato come un testo scritto, quando diventa lettura “per gli altri”, non è fatto di sole parole ma entrano in gioco l’intonazione, le pause, l’energia, il ritmo, lo sguardo, le emozioni, i colori della voce. I testi di partenza, arricchiti dal lavoro svolto, sono diventati così la base di una lettura animata finale con diversi momenti di coinvolgimento del pubblico.
Insegnanti: Laura Mazzini, Barbara Corneti

Operatore teatrale: Giorgio Incerti
Età attori: 10-11 anni
N° partecipanti: 12

Ore 20:30
Teatro Comunale di Marano s/P

“A.A.A. AMICI CERCASI”

 Gli strABILIanti – Ass. Tutti Insieme con Gioia

Un viaggio alla ricerca dell’amicizia in tutte le sue sfaccettature, con le innumerevoli parole che ad essa si legano, i gesti e le azioni che per essa si compiono. L’amicizia come sinonimo di pace da custodire e da difendere ad ogni costo. Lo spettacolo è una riflessione maturata attraverso giochi di improvvisazione da chi di sorrisi, carezze, abbracci e quindi di “amicizia” se ne intende.

Gli strABILIanti – compagnia teatrale dell’Associazione “Tutti Insieme Con Gioia”. Responsabili del progetto sono Feddy Ferro, regista teatrale, e Giovanna Gibellini. Forza della compagnia è l’eterogeneità. Fanno parte del gruppo infatti persone con diversi tipi di disabilità ma anche tanti ragazzi volontari che sin dalla più tenera età sono stati, e continuano ad essere, protagonisti sia sul palco che dietro le quinte. Convinti che il teatro sia un linguaggio universale che rafforza la capacità di riconoscere, nell’unicità di ogni individuo, una ricchezza da condividere, il nostro è un laboratorio permanente sul gesto, sul movimento del corpo, sulle emozioni, sulle paure, sui desideri, sulle improvvise-azioni, sul linguaggio. Col passare degli anni ci siamo accorti di quanto fosse terapeutico tutto ciò. Il laboratorio teatrale è diventato una straordinaria risorsa nel contesto dell’educazione della riabilitazione migliorando le abilità motorie e il linguaggio verbale, aumentando l’autostima e la sicurezza individuale e accrescendo la dimensione relazionale all’interno del gruppo. L’aspetto più importante del lavoro è tutto il processo creativo, ma è chiaro che per i nostri attori, l’evento della presentazione dello spettacolo è sicuramente un momento di grande emozione e soddisfazione. Alcuni titoli messi in scena dalla compagnia: “Il mago linguaggio e le parole a capocchia” (cortometraggio, 2021), “Szeta como Szorro” (2019), “Un vestito nuovo per l’imperatore” (2018) e “Non ci resta che sognare in una notte di mezza estate” (2017).

N° partecipanti: 21
Età: eterogenea

A seguire

Ore 21:00
Teatro Comunale di Marano s/P

“ANIME PERSE”

Per una strana coincidenza le anime di personaggi celebri come John Lennon, Marilyn Monroe, Simone Weill, Elisabetta I d’Inghilterra, Albert Einstein, Elisabetta di Russia, Cleopatra, Arabella Drummond e Freddie Mercury, si ritrovano in un piccolo cimitero abbandonato. Da quando hanno perduto il loro “corpo” vagano portando con sé piccoli oggetti di memoria, storie di vita luminose alle prese con il legame di amicizia più importante e difficile da realizzare: quello con se stessi.

Produzione: Centro Teatrale Minimo

Ideazione e regia: Alessandra Tomassini
Luci: Vincenzo De Angelis

N° partecipanti: 9

Età: 9/14

Interpreti: Violante Capelli, Leone Ferrari, Agata Magnani, Sofia Morselli, Lidia Clara Rinaldi, Linda Sola, Fabio Venturelli, Asia Venturi, Anna Zapparoli.