Progetto KO-I, reti di passaggio

Progetto KO-I, reti di passaggio

Lunedì 31 maggio / ore 12:00  /

Officina di narrazione e cinema d’animazione.
Presentazione del primo studio del corto animato realizzato nel corso del laboratorio a cura di Centro Teatrale Minimo e Associazione OTTOmani. La versione definitiva sarà presentata il 29 giugno in teatro e visibile online sempre a partire dal 29 giugno.

Il progetto KO-I, reti di passaggio è nato per superare questo difficile momento storico attraverso il racconto e la relazione umana. In Giappone alla carpa sono associati significati simbolici come amicizia, affetto, amore, perseveranza, fedeltà ed energia; essendo un pesce in grado di nuotare controcorrente, rappresenta la forza ed il coraggio intesi come capacità di superare le avversità seguendo la propria via, indipendentemente dagli altri. KO-I è un’officina creativa dove i bambini e i ragazzi hanno potuto sperimentare, in presenza, l’arte di scrivere e raccontare storie, in un’attività combinata di testo e cinema d’animazione, in collaborazione con Associazione OTTOmani. Il progetto KO-I è interamente dedicato ai bambini e i ragazzi, depositari di un’energia e un coraggio simili a quelli della carpa, di una capacità di resilienza grazie alla quale è possibile superare le avversità costruendo una rete di relazioni con le quali compiere questo rito di passaggio, e rigenerare la realtà in modo positivo e consapevole.

° Consigliato primo e secondo ciclo della scuola primaria